Contact
Hotel Ristorante Il Vigneto
info@ristoranteilvigneto.it
( 0163 ) 834803

Piazza Paolotti, 2 13045 Gattinara (VC)

SABATO 9 FEBBRAIO SPAZIO AL BACCALA’
  /  Eventi   /  SABATO 9 FEBBRAIO SPAZIO AL BACCALA’

SABATO 9 FEBBRAIO SPAZIO AL BACCALA’

Sabato 9 Febbraio al Vigneto di Gattinara , continua la rassegna delle nostre serate a tema : Serata dedicata al Baccalà.

LA SUA STORIA

Pietro Querini, era un commerciante veneziano che, a causa di una tempesta nel canale della Manica, naufragò, approdando con parte della sua ciurma, in un’ isola del Nord Europa, più precisamente a Røst. L’equipaggio fu soccorso dalla popolazione locale e accolto dai pescatori norvegesi dimorò sull’isola. Fu in questo momento che Querini provò per la prima volta lo stoccafisso e fu amore al primo assaggio.

Porta infatti la sua firma il primo documento scritto che spieghi la lavorazione di questo prodotto,Sembra poi che fu proprio il commerciante veneziano a portare i primi merluzzi essiccati in Italia, Paese che ancora oggi, oltre 500 anni dopo, è tra i maggiori importatori di questo ingrediente. Parte del successo lo si deve anche al Concilio di Trento che a metà Cinquecento impose ai fedeli di rispettare una dieta che alternasse giorni in cui si poteva assumere carne a giorni di magro. Lo stoccafisso era un alimento versatile, che si conservava a lungo e fu un ingrediente fondamentale per la popolazione meno abbiente.

Il baccalà, non essendo strettamente legato a condizioni climatiche, può venire prodotto in diversi parti d’Europa e in diversi momenti dell’anno. Non è chiaro chi abbia inventato il termine baccalà.

Secondo alcuni deriva dal fiammingo kabeljaw che significa bastone di pesce, secondo altri dal latino baculus, bastone, o ancora dallo spagnolo.  Secondo la tradizione, sarebbe avvenuto che, seguendo i grandi cetacei, questi uomini si fossero ritrovati in balia di enormi banchi di merluzzi. La pesca molto fruttuosa costrinse i marinai a trovare una tecnica per conservare il pesce. Capirono ben presto che anche il merluzzo poteva subire un processo di salagione proprio come avveniva per la carne di Balena .

Oltre che un cibo importante durante i lunghi giorni di navigazione, il baccalà veniva utilizzato come barometro. Veniva appeso con delle corde agli alberi della nave, se il sale di cui era ricoperto iniziava a sciogliersi significava che l’umidità stava aumentando e che una tempesta era in arrivo.

(Fonte Agrodolce)

UNA SERATA COMPLETAMENTE DEDICATA

Sarà completamente dedicato a questo piatto la serata di sabato 9 Febbraio , un menù con varie tipologie di cotture e preparazioni , ognuna di loro con un unico denominatore comune .

La serata sarà  solo su prenotazione   pervenute entro Giovedì 7 Febbraio .

PRENOTA ORA

Basta una telefonata allo 0163834803 oppure un semplice messaggio cliccando sull’icona in basso a destra , ti consiglio di non aspettare troppo tempo , i posti sono limitati!!

Post a Comment

WhatsApp chat